Tari, ecco cos’è questa odiata tassa
Tari ecco cose questa odiata tassa
Agenda Digitale

Tra le tasse più odiate e, diciamocela tutta, anche tra le più esose, c’è senza dubbio la Tari: ma cos’è e a chi tocca pagarla?

La TARI (acronimo di TAssa sui Rifiuti) è la tassa che si paga per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Come spiega il Mef, questa tassa “è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi”.

Sono escluse dalla Tari le aree oggettivamente inutilizzabili e che quindi non sono interessate dalla fruizione del servizio pubblico di nettezza urbana. 

I Comuni possono determinare la propria tariffa commisurando la tassa al costo del servizio e alla quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie.

Per quanto riguarda il pagamento, si può pagare o in un’unica soluzione entro il 31 maggio di ogni anno
oppure in due soluzioni: l’acconto entro il 31 maggio e il saldo entro il 30 novembre. La Tari può essere pagata con modello F24 oppure tramite i bollettini postali precompilati che arrivano con la cartella di pagamento.

You May Also Like

Masha e Orso, la leggenda originaria

Masha e Orso, cartone animato di grande successo trasmesso da Rai YoYo,…

I dipendenti di Air Italy saranno tutti licenziati?

Nei giorni scorsi, come un fulmine a ciel sereno e con grande…

Sai che cosa è un trullo?

Per chiunque si rechi in Puglia, è imprescindibile, per conoscerne a fondo…

Esogestazione, rapporto viscerale tra mamma e neonato

Quando si parla di gestazione si fa riferimento a quel periodo, che…