I marchi automobilistici era 3 Volkswagen

I marchi automobilistici nell’era 3.0: Volkswagen

Nata nel 1937, per volere di Adolf Hitler, “l’auto del popolo” ha dato vita ad uno dei marchi di automobili più conosciuti ed incisivi sulla scena globale.

Dopo la battuta d’arresto dovuta al Secondo Conflitto Mondiale, la Volkswagen è ripartita con la produzione, grazie ad una joint-venture anglo-tedesca. La determinazione dei suoi vertici e Ia messa in produzione dei suoi due “cavalli di battaglia”, il Maggiolino e la Golf, hanno sicuramente ricoperto un ruolo essenziale nel decretarne il successo. Naturalmente, oggi il brand ha a catalogo anche altri modelli che spaziamo dalle berline ai SUV, passando per citycar, concept car e finire alle auto di lusso.


In linea con i tempi, il brand dispone di auto con motorizzazione diesel, benzina, metano, gpl, plug-in (ibride) ed elettriche. Nel 2015 l’azienda si è trovata al centro del cosiddetto Dieselgate che è costato il posto all’amministratore delegato Martin Winterkorn.
Volkswagen dispone anche di un reparto corse, il team Volkswagen Motorsport che ha al suo attivo 4 Campionati del mondo marche, 4 Campionati del mondo piloti e 4 Rally Dakar.
Oltre alla sua presenza diretta nel mondo dei motori, la compagnia sponsorizza anche alcune squadre di calcio.
Degno di nota è il museo dell’auto, l’Autostadt, che sorge a Wolfsburg, nei pressi della sede centrale di Volkswagen. Una curiosità: nel 2009 è stato una delle location del film “The International”  con Clive Owen, in cui rappresentava la sede della banca IBBC, un istituto fittizio presente nella pellicola.

Oggi Volkswagen, in realtà, non è solo un produttore di automobili, ma piuttosto un insieme integrato dell’automobile. Un complesso sistema in cui alla costruzione pura si affiancano altri servizi, come la rete di concessionarie e il più recente noleggio, quest’ultimo dedicato sia ai privati che al segmento business. Certo, per i privati il noleggio rappresenta ancora una scelta con delle limitazioni, ma per le flotte aziendali è ormai una realtà consolidata e questo indipendentemente dal brand, ovviamente.


Volkswagen crede molto nella mobilità elettrica e dispone di alcuni modelli di auto elettriche a disposizione della clientela. Oltre al sistema per ricaricare l’auto presso la propria abitazione, l’azienda sta ampliando costantemente la rete di colonnine per la ricarica presenti presso i parcheggi dei supermercati.
Infine la mobotica, ossia la robotica al servizio del domani, secondo la vision del brand. Alcuni elementi sono realtà già assodate, come l’uso degli esoscheletri per migliorare ergonomia ed efficienza negli impianti e i robot autonomi per il trasporto dei componenti all’aperto negli stabilimenti, per fare degli esempi. Altri sistemi, invece, sono allo stato embrionale, come la possibilità di far dialogare le auto in tempo reale con i sistemi informativi sul traffico attraverso il cloud: in questo modo l’automobilista viene aggiornato in tempo reale sulle condizioni del traffico, incidenti, code, ecc.

E per quanto riguarda i ricambi? Puoi trovare i pezzi di ricambio VW su pezzidiricambio24.it, su altri siti internet oppure rivolgerti alla rete Volkswagen. Se sei una persona amante del fai da te e ti diletti di piccola manutenzione, come il cambio olio e filtro sulla tua auto, internet ha molto da offrirti. Oggi, la piccola manutenzione è una delle poche cose che ancora puoi gestire in primis, dato che per il resto l’alto grado di tecnologia raggiunto dalle auto richiede strumenti e competenze che non sono a disposizione dell’utente medio.