capelli-corti

Alcune tendenze colore che ci accompagneranno non possono che definirsi speciali. Come sappiamo, Pantone decreta ogni anno il colore simbolo della stagione e, per il 2017, ha scelto un tono molto particolare, piacevole e raffinato. Si tratta del marsala, un rosso profondo che annovera sfumature di marrone cioccolato. E’ possibile che il colore dell’anno sia proposto anche nelle tinte per i capelli?

La risposta è sì, poiché il marsala si traduce in una nuance rossa, raffreddata da accenti color violino. Se applicata nella totalità, questa tintura potrebbe apparire eccentrica, in quanto le sfumature viola e cioccolato sono leggermente difficili da indossare e la tinta dovrebbe essere tenuta ‘sotto controllo’ in modo continuo. Un’alternativa al total look è l’impiego del marsala nelle punte, una scelta vincente che sa scaldare l’insieme della chioma e che si offre in linea con le tendenze di stagione. Le punte marsala possono donare charme alle donne che hanno una base castana e che presentano una pelle scura, anche olivastra, ma anche a chi sfoggia una pelle diafana e mira a esaltare la bellezza attraverso i contrasti.

pixie-cut-capelli

La vera tendenza di stagione per l’anno 2017 va, in ogni caso, ricercata nel ronze, unione delle parole rose+ bronze. Si tratta di un colore romantico, adorato dai preraffaelliti che lo impiegavano per dipingere le chiome delle loro dame sognanti. Il ronze permette di ingentilire le chiome rosse e quindi si accorda in modo perfetto con incarnati color pesca, beige e anche con le pelli molto chiare e ricche di efelidi. L’uso del ronze può essere definito da un total look, soprattutto in età giovane, ma può acquistare un’allure più elaborata nel caso della tinta proposta dai saloni di Compagnia della Bellezza. La scelta cromatica si basa, in questo caso, nell’aggiunta di un pizzico di oro nella colorazione di fondo e nella conseguente azione di inserire microscopiche e invisibili ciocchette interne più chiare, realizzate nei toni oro rosso e più scure e intense nei toni cioccolato al latte. Ecco che la tecnica di blush offre un risultato compatto, intenso e ideale anche per chi non desidera un total look ronze.

Le stesse tonalità si scoprono nelle definizioni di chiome lunghe che impiegano le meches. In questo caso il taglio si propone scalato e le sezioni interessate dalla scalatura vengono esaltate da un doppio sunshine-shatush. Si tratta di applicare una tinta color oro dorato che sfuma oltre la linea del mento nell’oro rosso in basso, dando vita a una nuova combinazione cromatica. Anche il rosso viene impiegato per definire le punte, soprattutto se la base si propone dorata oppure castano chiaro. E’ un ritorno al mood rock e punk visto alcuni anni fa nelle passerelle, ma reso più sofisticato da tocchi dorati che rendono l’insieme caldo e meno appariscente.

Oro, ronze e marsala sono quindi le basi che saranno proposte nelle tinture di questo inizio 2017. Nuance calde, che possono apparire poco fresche ma che sicuramente sanno accompagnare chi le sceglie fino alla stagione estiva, quando le tinte possono diventare meno artificiose e votarsi ad un unico colore. Nell’attesa, provare queste colorazioni si rivela come una scelta di stile assoluta, importante nel caso della colorazione total, più giocosa e meno impegnativa se si sceglie di applicarle alle meches oppure alla definizione delle punte.

Maggiori informazioni su www.capellistyle.it

Come abbinare il colore dello smalto ai capelli

smalto-e-capelli

La bellezza di una donna deriva da un insieme di fattori, tutti importanti e fondamentali per creare una totalità di insieme piacevole. Tra le pratiche di bellezza più importanti risiede la manicure, ovvero la pratica di curare le unghie delle mani e dei piedi, dipingendole con smalti colorati. Quante volte abbiamo visto donne bellissime sbagliare clamorosamente il colore dello smalto? Questo errore deriva probabilmente dallo sbagliato accostamento del colore della pittura e dei capelli. Non si tratta di uno scherzo, in quanto l’equilibrio cromatico di una persona dipende da molte cose e quindi può derivare dall’accostamento di colori che ‘stanno bene assieme’.

Facciamo un esempio pratico. Una donna possiede una bella chioma rossa, curatissima e una bella pelle diafana. Cosa direste se questa donna si dipingesse le unghie di giallo fluo? L’effetto risulta eccessivo, troppo audace e cromaticamente sbagliato, perché nella figura umana il rosso non sta bene con il giallo. E se la stessa donna si dipingesse le unghie di un bel rosso fiammante? Allora approveremo e diremmo che la donna ha fatto una scelta di grande stile e di ottima classe. Il rosso delle unghie, associato al rosso dei capelli, si propone complementare e quindi ben voluto dallo sguardo umano.

Possiamo quindi intuire che le unghie devono presentarsi in perfetto equilibrio cromatico con la tinta dei capelli, per non apparire fuori luogo e regalare charme aggiuntivo alla figura. Ma quali sono le regole da rispettare? Le più fortunate sono le brune, in quanto possono osare una varietà pressoché infinita di tinte, dai rossi ai rosa, dagli aranciati fino ai colori più audaci come il verde e il blu. Le brune stanno bene con tutti i tipi di colori ma si valorizzano infinitamente con la scelta dei rossi e dei marroni, in quanto questi colori sono cromaticamente affini alla tinta dei loro capelli.

capelli-viola

Per quanto riguarda le donne dai capelli rossi, le loro figure stanno bene con unghie laccate di rosso, ma anche di rosa antico e di cipria. Si tratta di accordare il rosso della chioma con colori affini, vicini il più possibile alla tinta dei capelli. Un no deciso deve essere detto, come abbiamo visto, alle tinte fluo, ai blu, ai verdi e così via, a meno che non si tratti di colori iper polverosi e quindi elegantissimi perché poco appariscenti.

Le bionde stanno bene con gli smalti rossi, in quanto lo stacco cromatico si presenta piacevole, ma dietro l’angolo c’è il rischio dell’eccesso. Meglio optare per tinte naturali, oppure osare incursioni negli azzurri e nei verdi chiari se gli occhi si presentano di questo colore. Il richiamo visivo aiuta in ogni momento a donare equilibrio alla figura, per cui pochi colori e ben scelti!

Le donne dai capelli grigi non hanno particolari problemi di cromia, ma è preferibile optare per tinte delicate, che non stacchino troppo con il colore della chioma. I cipria delicati sono da considerarsi come le tinte ideali, così come i tortora e i grigi sporcati di colore. In questo modo il colore della chioma si accorda perfettamente con la lacca delle unghie e regala un effetto vincente alla figura, apportando stile e innalzando la personalità della donna che lo indossa.